cosa fare in caso di furto, smarrimento o clonazione della carta di credito o del bancomat

stuporeL’utilizzo delle banconote, anche se fondamentale, lentamente viene soppiantato da sistemi di pagamento più comodi e sicuri, come l’uso di carta di credito e bancomat. Per quanto la ricerca e gli investimenti continuino a tentare di migliorarne la sicurezza, questi restano sempre sistemi elettronici e per questo sempre a rischio di frodi. Ma oltre alla clonazione il rischio è anche di perdere o vederci rubare le amatissime tesserine. In questi casi niente panico, ma seguite i suggerimenti contenuti i questo post.
Prima di vedere cosa si deve fare, è meglio spendere due parole su come evitare che tali eventi si verifichino. Se poco si può dire per evitare lo smarrimento ed il furto, si possono invece adottare comportamenti che rendano più difficile la clonazione.
Sappiamo benissimo che esistono infiniti modi per venire a conoscenza dei nostri dati e di quelli delle nostre carte, ma la maggior parte di questi vengono messi in campo durante il loro utilizzo. Quindi la prima cosa da fare è prestare la massima attenzione quando si preleva denaro dagli sportelli automatici, verificando che non vi siano strumenti apposti nella fessura che ospita le tessere e possibilmente coprendo la tastiera con una mano quando si digita il PIN. Anche quando si effettuano pagamenti in esercizi commerciali o tramite internet dovremo cercare di porre in essere tutte le precauzioni del caso, come non lasciare la carta nella disponibilità dell’esercente od evitare di effettuare pagamenti su siti privi di sistemi di sicurezza (hanno l’indirizzo che inizia per https). Sembra superfluo dire che il codice PIN non deve essere comunicato a nessuno ma nella maggior parte dei casi sono proprio i titolari che comunicano i dati delle loro carte, cadendo nel cosiddetto “phishing”, cioè tutti quei metodi che tentano di pescare dati inviando mail con le quali vengono richiesti dati sensibili fingendosi un sito ufficiale di un istituto di credito.
Pari attenzione deve essere posta all’esame dell’estratto conto che deve essere fatto periodicamente per verificare che non vi siano operazioni anomale ed eventualmente bloccare subito la carta prima che il conto venga prosciugato. In alcuni casi sono gli istituti finanziari stesso a contattarci, ma questo avviene solo in casi limite, come continui prelievi dall’estero mentre noi continuiamo ad utilizzare la carta sul territorio nazionale.
Nel malaugurato momento in cui dovessimo rimanere vittime dello smarrimento, furto o clonazione della nostra carta di credito o del bancomat, la prima cosa da fare è contattare immediatamente il servizio clienti attraverso i numeri verdi  messi a disposizione dalle varie società (sono elencati più avanti in questo articolo) e disporne immediatamente il blocco.
Fatto questo ci si dovrà poi recare presso un ufficio di polizia e presentare la relativa denuncia. Se lo conoscete precisate in sede di denuncia il numero identificativo della carta di credito o del bancomat e la società emittente. Questi dati non sono indispensabili possono rivelarsi molto utili.
Nel caso invece di clonazione o utilizzo anomalo delle nostre carte, dopo averne comunque disposto il blocco, dovremmo presentarci presso un ufficio di polizia, preferibilmente muniti di copia dell’estratto conto così da poter indicare con precisione le date, gli importi e le località ove la carta è stata utilizzata. In questo caso la denuncia sarà per il reato di Utilizzo fraudolento di carte di pagamento e per il momento rimarrà a carico di ignoti.
Muniti della denuncia dovrete quindi recarvi presso la filiale della banca e chiedere l’emissione di una nuova carta e, nel caso di clonazione anche il risarcimento di quanto ci è stato sottratto. Ovviamente se gli indebiti prelievi saranno stati effettuati per nostra negligenza (come aver lasciato il codice annotato sulla carta, o aver comunicato i dati ad altri) l’istituto non procederà al risarcimento.
I numeri da contattare sono i seguenti:
  • tutte le carte bancomat: 800822056;
  • CARTASI’ 800151616;
  • VIACARD   0554200444
  • CARTAPOSTAMAT/MAESTRO 800652653
  • CARTA POSTEPAY 800902122
  • CARTA CLARIMA 0234980003
  • CARTA MASTERCARD  800822056
  • BANKAMERICARD 8002071
  • CARTA VISA 80081901467
  • DINERS CLUB  800864064
  • AMERICAN EXPRESS  062900347

Se ti è piaciuto questo post condividilo con gli altri. Usa i pulsanti qui sotto e seleziona mi piace. Se vuoi conoscere i nuovi articoli sottoscrivi i miei feed.

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari